Sorgenti Industriali

Dott.ssa Maria Sole Casentini
Account Manager Medicina Nucleare
medicinanucleare@campoverde.it
Tel. +39 02 58039047
Cell. +39 340 3715323

 

Dott.ssa Valeria Cadeo
Account Specialist Medicina Nucleare
medicinanucleare@campoverde.it
Tel. +39 02 58039078
Cell. +39 334 3450619

 

Ing. Pierangelo Catania
Sales Engineer Medicina Nucleare
medicinanucleare@campoverde.it
Tel. +39 02 58039085
Cell. +39 340 3102846

Le sorgenti radioattive possono essere utilizzate all’interno di rivelatori industriali piccoli e portatili. Questi dispositivi contengono sorgenti, rivelatori e apparecchiature elettroniche necessarie per la misurazione. La sorgente è fisicamente piccole dimensioni, tipicamente qualche cm di lunghezza e di diametro, e può essere posizionato o completamente all’interno del dispositivo oppure alla fine di una asta/maniglia di supporto.
I dispositivi fissi industriali sono di varie forme e dimensioni, e sono generalmente progettati per funzionare per molti anni richiedendo poca o nessuna manutenzione. I misuratori industriali sono utilizzati per il controllo di processo: per la misura di flusso, volume, densità, o di presenza di materiale; possono essere installati in luoghi non idonei alla presenza umana continua (ad esempio: in un altoforno). A seconda dell’applicazione specifica, i misuratori industriali possono contenere quantità variabili di materiale radioattivo, da molto piccole, fino a 1 TBq.
Questi dispositivi sono generalmente piccoli in termini di dimensioni fisiche, ma sono solitamente pesanti a causa della schermatura contenute in esse. Le sorgenti stesse sono molto piccole, meno di 1 cm di diametro e lunghe solo pochi cm, e sono collegati a cavi appositamente progettati per il loro corretto funzionamento. L’uso di sorgenti per dispositivi di radiografia industriale è molto comune; possono essere utilizzati sia come piccoli dispositivi portatili, che come macchine industriali di dimensioni maggiori.
I dispositivi di monitoraggio pozzi sono generalmente utilizzati nell’esplorazione di zone per la ricerca di minerali, come carbone, petrolio, e gas naturale. Le sorgenti sono solitamente contenuti in dispositivi lunghi (1-2 m, tipicamente), ma sottili (<10 cm di diametro), che contengono anche rilevatori e componenti elettronici. La dimensione effettiva delle fonti all’interno dei dispositivi è generalmente piccola, mentre i dispositivi sono grossi e pesanti, a causa della robustezza necessaria per gli ambienti in cui devono essere utilizzati.

Scarica la brochure tecnica

    Acconsento al trattamento dei dati personali come da informativa sulla privacy.